Quinto Conto Energia - Decreto Ministeriale 5 luglio 2012

Questo meccanismo di incentivazione è rimasto in vigore fino al 6 luglio 2013: l’AEEG ha infatti individuato il 6 giugno 2013 quale data di raggiungimento del costo indicativo cumulato annuo degli incentivi di 6,7 miliardi di euro.

L’AEEG con la Delibera 292-12 ha fissato per il 27 agosto 2012 l’entrata in vigore del Quinto Conto Energia. Si tratta del Decreto Ministeriale 5 luglio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10/07/2012, che stabilisce le tariffe incentivanti riconosciute sull’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici.

Per quanto riguarda le tipologie di impianto ammissibili, è confermata la distinzione già introdotta dal 3° Conto Energia tra “impianti su edifici” ed “altri impianti fotovoltaici”. Tariffe specifiche sono previste per “impianti integrati con caratteristiche innovative” ed “impianti fotovoltaici a concentrazione”.

Rispetto al 4° Conto Energia, che prevedeva una tariffa unica applicata a tutta l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico, il 5° Conto Energia introduce due sotto-tariffe:
•    la Tariffa Omnicomprensiva applicata alla parte di energia prodotta in eccesso ed immessa in rete
•    la Tariffa Premio sull’Autoconsumo applicata alla parte di Energia non immessa in rete ma autoconsumata

Entrambe le tariffe sono variabili in funzione della data di entrata in esercizio e della potenza dell’impianto; sono riconosciute per un periodo di venti anni a decorrere dalla data di entrata in esercizio dell'impianto.

L’accesso alle tariffe per alcune tipologie di impianti è subordinato all’iscrizione ad apposito registro; il GSE forma la graduatoria degli impianti iscritti al registro, applicando specifici criteri di priorità stabiliti dall’Art.4 del Decreto (Procedura per gli impianti a registro).

Accedono direttamente alle tariffe incentivanti, senza obbligo di iscrizione al registro:
•    impianti di potenza compresa tra 1 e 12 kWp
•    impianti di potenza fino a 50 kWp realizzati su edifici in sostituzione di coperture in eternit/amianto
•    impianti fotovoltaici di potenza superiore a 12 kWp e non superiore a 20 kWp che richiedono una tariffa ridotta del 20% rispetto a quella spettante ai pari impianti iscritti al registro
•    impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative / a concentrazione / realizzati da Pubbliche Amministrazioni: fino al raggiungimento di un costo indicativo cumulato degli incentivi di 50 milioni di euro

Sono previsti premi aggiuntivi cumulabili alle tariffe incentivanti nei seguenti casi:
•    impianti realizzati su edifici con moduli installati in sostituzione di coperture dell’eternit
•    impianti con componenti principali realizzati unicamente all’interno di un Paese che risulti membro dell’UE/SEE

Il Quinto Conto Energia si applicherà fino a 30 giorni solari dal raggiungimento di un costo indicativo cumulato di 6,7 milioni di euro l’anno. Tale data sarà comunicata dall’AEEG. Il costo massimo degli incentivi è fissato a 700 milioni di euro all’anno.

Per maggiori informazioni sui meccanismi incentivanti e sull’ammontare delle tariffe contattate il nostro Ufficio Tecnico allo 0383.896623 o via mail all’indirizzo ecotechno@ecotechno.it