Perché conviene?

La produzione di energia termica attraverso un impianto solare consente di evitare l'utilizzo di fonti energetiche convenzionali (energia elettrica o combustibili fossili) e di poter quindi ottenere un significativo risparmio economico unitamente ai benefici ambientali dovuti alla mancata emissione di CO2 in atmosfera.

Le disposizioni di legge attualmente in vigore consentono inoltre, per gli edifici esistenti, di usufruire di una detrazione fiscale del 55% della spesa sostenuta garantendo così un ritorno economico dell'investimento quantificabile in circa 5 - 6 anni a fronte di una vita media dell'impianto di almeno 20 anni. Questo tipo di incentivo è stato introdotto con la Finanziaria 2007 (legge 296/2006). Si tratta di una spinta importante alla diffusione del solare termico in Italia. Una proroga fino al 31/12/2011 è stata stabilita dalla legge 13 dicembre 2010, n. 220 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (legge di stabilità 2011), inserendo la novità che quanto speso nel 2011 sarà detraibile al 55% in 10 anni, anziché in 5 come in precedenza. La detrazione fiscale del 55% è stata prorogata al 30 giugno 2013 dal decreto legge n. 83/2012 (convertito dalla legge n. 134 del 7 agosto 2012).

La novità puù recente è data dal DL 63/2013, che stabilisce che gli impianti solari termici rientrano tra gli interventi che usufruiscono della detrazione Irpef e Ires del 65% per le spese di riqualificazione energetica fino al 31/12/2013.

Possono accedere alla detrazione tutti i contribuenti che sostengono spese per l’installazione di pannelli solari su edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale, posseduti o detenuti. Il massimo importo detraibile per l'installazione di pannelli solari è pari a 60.000 euro. La detrazione viene ripartita in un numero di quote annuali, di pari importo, uguale a 10.

Per richiedere la detrazione IRPEF del 55% è necessario l’espletamento di pratiche burocratiche; anche in questo caso noi di Ecotechno ci occupiamo del disbrigo di tali procedure.

Dal 2013, in base al DM 28/12/12, il c.d. decreto “Conto Termico”,  si dà attuazione al regime di sostegno introdotto dal decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. è il soggetto responsabile dell’attuazione e della gestione del meccanismo, inclusa l’erogazione degli incentivi ai soggetti beneficiari.

Inoltre a livello locale (Regione, Provincia, Comune), vengono periodicamente emanati bandi per incentivi in conto capitale per l’installazione di impianti solari termici (25% - 30% del costo totale).

Bisogna infine ricordare che per gli impianti solari termici si applica l’aliquota IVA del 10%.