Contabilizzazione del calore & Termoregolazione

Comunemente si associano al risparmio energetico domestico interventi quali coibentazione, installazione di pannelli solari ed acquisto di elettrodomestici a basso consumo. Esiste però un'ulteriore soluzione semplice ed efficace per ridurre consumi e spese: la contabilizzazione individuale del calore associata ai sistemi di termoregolazione. 

Questa tecnologia offre la possibilità di riscaldare le abitazioni in funzione delle proprie abitudini e pagare solo quanto effettivamente consumato anche a chi abita in un condominio dotato di riscaldamento centralizzato. Il sistema di contabilizzazione individuale del calore calcola infatti la quantità di calore effettivamente consumata in ogni appartamento e, utilizzando le valvole termostatiche, consente di regolare le temperature di ogni alloggio secondo le esigenze di ciascuna famiglia.
 
Regolando autonomamente la temperatura in ogni unità immobiliare e suddividendo le spese in proporzione a quanto ciascun utente effettivamente consuma, si possono ottenere risparmi fino al 30% su base annua. Per farlo si installa un ripartitore elettronico dei costi del riscaldamento, detto anche “contacalorie" su ogni singolo radiatore dotato di una valvola termostatica, permettendo così di fissare in ogni stanza la temperatura desiderata. Al suo interno un dispositivo di autodiagnosi ne verifica costantemente il buon funzionamento, segnalando sul display eventuali guasti o manomissioni.

Dotare l’impianto di riscaldamento centralizzato di valvole termostatiche e di ripartitori elettronici del calore per il conteggio pro-capite di ogni singolo condomino, porta una serie di vantaggi:
  • consente di rendere energeticamente efficiente l’intero immobile, contribuendo anche alla riduzione di emissioni di CO2
  • permette di abbattere i consumi, premiando le famiglie virtuose che ridurranno le temperature attraverso l’impiego delle valvole termostatiche
  • l’utente può disporre del servizio di riscaldamento in qualunque ora del giorno
  • l’utente può ottenere la temperatura desiderata in ogni locale; la valvola termostatica regola automaticamente l’emissione di ogni singolo radiatore tenendo conto anche di eventuali apporti “gratuiti” quali presenza di persone, soleggiamento, funzionamento di elettrodomestici eccetera
  • l’utente paga solamente il calore erogato dai propri radiatori; ha così modo di risparmiare, limitando l’erogazione nei locali meno utilizzati

Va ricordato che l’intervento di contabilizzazione del calore è incluso tra quelli che posso usufruire delle detrazioni fiscali.

Eventuali opere di risparmio energetico che l’utente decidesse di eseguire nel proprio appartamento (installazione di doppi vetri, isolamento termico di pareti…) comporterebbero un suo esclusivo vantaggio in termini di consumo.