Chi può farlo?

Chiunque può realizzare un impianto fotovoltaico: è sufficiente disporre di un adeguato spazio a terra o su tetto, non ombreggiato e correttamente esposto.

In base alla destinazione che l’utente decide di assegnare all’impianto se ne possono distinguere due tipologie, caratterizzate da valori differenti di potenza.

Gli impianti con potenza fino a 200 kW sono particolarmente indicati per installazione su immobili di privati cittadini, di attività commerciali e di piccole aziende. Per le applicazioni residenziali la potenza dell’impianto non supera quasi mai i 20 kWp. L’energia prodotta è generalmente destinata a ridurre i prelievi dalla rete ed i conseguenti costi sostenuti per la fornitura di energia elettrica. L’esercizio richiede una limitata manutenzione e bassi oneri di gestione.

Nei casi in cui la potenza sia superiore 200 kW, si tratta di impianti che vengono realizzati principalmente da imprese interessate alla produzione di energia elettrica sia per l’autoconsumo che per la pura vendita. I costi di gestione connessi all’esercizio dell’impianto crescono, arrivando a comprendere alcuni oneri fiscali e la gestione del contratto di vendita dell’energia, mentre il costo della manutenzione rimane comunque limitato. A volte l’installazione di questa tipologia di impianto richiede dei costi aggiuntivi per la realizzazione di una linea elettrica idonea al trasporto dell’energia prodotta.

È inoltre necessario essere proprietari dell'area dove si intende installare l'impianto, oppure disporre di un idoneo titolo autorizzativo da parte dei proprietari, come nel caso di affitto o condominio.

Se si risiede in aree soggette a vincoli ambientali o paesaggistici occorre informarsi presso il Comune di residenza in merito ad essi.

Ecotechno si preoccupa di verificare tutte queste condizioni e indica al cliente come procedere.