Acqua calda sanitaria

Sono molteplici le opzioni tra cui scegliere il proprio sistema di produzione di acqua calda sanitaria. Ogni tecnologia presenta una serie di caratteristiche che è utile considerare al fine di optare per la soluzione più adeguata alle proprie esigenze:



Il boiler elettrico non è certo il sistema più efficiente per riscaldare l’acqua per gli usi domestici: assorbe grandi quantità di corrente elettrica poichè l'acqua impiega molto tempo a riscaldarsi e tende a raffreddarsi velocemente a causa dello scarso isolamento termico del serbatoio. La resistenza deve lavorare di continuo per mantenere l'acqua in temperatura, perciò un impianto fotovoltaico può essere un alleato prezioso per ridurre i costi in bolletta in caso di forte utilizzo diurno dello scaldabagno.

La caldaia a condensazione è probabilmente quella più diffusa, nonostante sia scarsamente ecologica, poichè l'energia termica deriva dalla combustione di gas. Il vapore acqueo prodotto viene recuperato e ceduto all'impianto, che dunque dovrà bruciare meno gas per raggiungere la temperatura di mandata, risparmiando sui costi in bolletta rispetto ad una caldaia convenzionale. I suoi vantaggi rispetto alle altre soluzioni sono sicuramente il costo contenuto e la facilità di installazione ed utilizzo, a fronte però di consumi più elevati.

La caldaia a condensazione può essere integrata ad un impianto solare termico, che immagazzina ed utilizza l'energia per produzione di acqua calda sanitaria e supporto al riscaldamento. In tal modo si riducono i consumi di gas e si contribuisce alla salvaguardia dell'ambiente sfruttando l'energia rinnovabile delle radiazioni solari. Il solare termico, il cui funzionamento dipende in ogni caso dalle condizioni metereologiche, non è sempre di agevole installazione, sopratutto in abitazioni plurifamiliari.

Il solare termodinamico è una pompa di calore la cui unità esterna è costituita da un pannello simile al collettore dell'impianto solare termico, in cui scorre un fluido refrigerante a -30°. La temperatura così bassa consente al fluido di acquisire calore dall'esterno anche di notte, in inverno e con qualsiasi condizione climatica, trasfendolo all'acqua che si desidera riscaldare, accumulata in un serbatoio. Con questa soluzione si supera il limite del solare termico che richiede l’indispensabile esposizione diretta ai raggi solari, ma la presenza del compressore tipico della pompa di calore comporta elevati consumi elettrici, motivo per cui è consigliabile abbinare a questo sistema un impianto fotovoltaico.

La pompa di calore aria-acqua consente una produzione di acqua calda sanitaria ecologica, economica ed efficiente. In presenza di un impianto fotovoltaico può funzionare sfruttando unicamente l'energia elettrica da esso generata, grazie alla programmazione degli orari e delle temperature desiderate. In virtù delle dimensioni ridotte può essere installata in qualsiasi locale che abbia a disposizione gli attacchi dell'acqua calda, dell'acqua fredda ed una presa di corrente. Utilizzando come fonte di calore l’aria presente nel locale di installazione arriva a coprire il fabbisogno di tutta la famiglia nel corso dell'intero anno. Rappresenta la soluzione perfetta per abbattere i costi per la produzione di acqua calda sanitaria sia in nuove costruzioni che negli edifici esistenti.

Per un'accurata diagnosi energetica del tuo edificio rivogiti allo staff Ecotechno, che ti saprà guidare nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze.